Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Le crisi, per tornare all'essenziale

22 Settembre 2013 , Scritto da DimorareinDio Con tag #Varie

«Nel corso del cammino della mia vita ho raggiunto la certezza che le crisi avvengono per evitarci il peggio. Come esprimere che cos’è il peggio? Il peggio è aver attraversato la vita senza naufragi, è essere rimasti sempre alla superficie delle cose, aver danzato al ballo delle ombre, persi nell’inconsistenza, aver galleggiato nelle paludi del “si dice”, delle apparenze, dei luoghi comuni, è non essere mai andato a fondo in una dimensione altra e profonda di sé e delle relazioni. In mancanza di maestri, nella società in cui viviamo, sono le crisi i grandi maestri che hanno qualcosa da insegnarci, che ci possono aiutare a entrare nell’altra dimensione, in quella profondità che dà senso alla vita. In una società tutta intenta a distogliere la nostra attenzione da ciò che è importante, che non indica cammini per entrare nella profondità, in cui tutto è sbarrato, non vi è che la crisi per far crollare questi muri che ci accerchiano. La crisi appare come un ariete capace di sfondare le porte chiuse di queste fortezze in cui noi restiamo rinchiusi, con tutto l’arsenale delle nostre credenze».
 
(da Christiane Singer, Du bon usage des crises, Albin Michel, Paris 1996, pp. 41-42; Fonte: http://www.monasterodibose.it/content/view/1360/355/lang,it/)
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post